Ozone Delta 4

Cayenne 6 ti aspetto fuori!

E già…grandi aspettative sul campo di battaglia EnC

In attesa delle ultime omologazioni, pronto a spiccare il volo c’è il nuovo Delta 4! A soli 3 anni dal lancio del suo predecessore, mamma Ozone promette il più ampio guadagno di prestazioni nella storia della serie Delta, mantenendo tutto il comfort e la facilità d’impiego che hanno fatto di questa serie la vela di classe sport più venduta di sempre.

A quanto pare di questi tempi la battaglia delle prestazioni si combatte sulla ridistribuzione dei carichi attraverso lo schema del fascio ed ecco che sul Delta 4 la tecnologia a 2-linee degli stabilo, riduce in modo consistente la resistenza aerodinamica e migliora la distribuzione della portanza lungo l’apertura alare.

E’ stato anche applicato un nuovo profilo con minore resistenza di forma, derivato dalla serie Mantra, con bocche dei cassoni più piccole ed una maggiore efficienza.

Se i centimetri contano, il Delta 4 possiede un enorme vantaggio, +12cm/s sul tasso di caduta rispetto al Delta 3. (Rocco, aspetto fuori anche te !)

In turbolenza pare che il vantaggio sia anche maggiore, perché il Delta 4 taglia la turbolenza usando le raffiche per guadagnare quota, in maniera molto simile ad una vela da gara.

Sulla velocità massima il Delta 4 guadagna ben 3 km\h rispetto al Delta 3.

Il nuovo sistema ACR, che non ha nulla a che vedere con l’azione cattolica, deriva dalla serie Mantra e stà per Active Control Risers, in pratica consente un totale controllo dell’angolo d’incidenza su tutta la gamma di velocità, senza andare a deformare la curvatura del profilo (camber). Il sistema ACR agisce sulle linee B e C fornendo un controllo da vela 2-linee ma con il comfort di un progetto 3-linee.

Il Delta 4 possiede una struttura molto rigida, quindi è molto resistente ai collassi, anche alla velocità massima in turbolenza.

Il comportamento dopo un collasso è dichiarato come il più mansueto dell’intera serie Delta. Questo traguardo è stato raggiunto mantenendo un allungamento relativamente basso, 6.05 contro i 6 del Delta 3, migliorando la struttura e l’architettura delle linee, ed ottimizzando lo svergolamento della vela.

I collaudi hanno dimostrato una bassa tendenza a picchiare o ruotare dopo una chiusura asimmetrica, senza rigonfiaggi impulsivi. Il comportamento nelle chiusure frontali, invece è eccellente con un immediata riapertura.

Non manca ovviamente lo Shark Nose profile, che rende la vela resistente al negativo ed allo stallo e può essere volata in sicurezza alla minima velocità, rendendo facili, per una vela di questa classe,  i top-landings o gli atterraggi in spazi ristretti.

I freni sono lineari e precisi nella prima parte dell’escursione ed efficaci nella seconda.

Una robusta struttura lungo la corda alare ed un’elevata coesione della vela restituiscono un’eccitante sensazione di agilità e di coordinamento sul rollio e l’imbardata.

Il Delta 4 è indicato per piloti intermedi o avanzati che volano 50-100 ore l’anno ed hanno esperienza di SIV.

Grazie alla sua semplicità d’impiego ed all’elevato livello di sicurezza passiva, è molto adatto anche per piloti che salgono dalla categoria inferiore.

I piloti più esperti che vogliono volare con un più ampio margine di sicurezza troveranno nel Delta 4 un soddisfacente mezzo per il cross con prestazioni da leader della sua classe.

Un pò di dati tecnici per gli appassionati… 

Materiali

  • Tessuto estradosso: Dominico 30D
  • Tessuto intradosso: Dominico 20D
  • Centine: Porcher 9017 E29 (hard)
  • Linee: Edelrid 8000U serie
TaglieXSSMSMLLXL
Numero di cassoni666666666666
Superficie proiettata (m2)16.418.419.620.721.823.4
Superficie reale (m2)19.321.723.124.425.727.6
Apertura proiettata (m)8.529.049.339.599.8410.19
Apertura reale (m)10.8111.4611.8312.1612.4712.92
Allungamento proiettato4.44.44.44.44.44.4
Allungamento reale6.056.056.056.056.056.05
Corda media (m)2.252.382.462.532.62.69
Peso vela (kg)4.454.795.015.265.455.76
Range di peso certificato (kg)58-7065-8575-9585-10595-115110-130
Range di peso consigliato(kg)60-7070-8482-9490-104100-114112-128
EN / LTF  CC  

Questo è quanto dichiarato da mamma Ozone, ci risentiamo presto per una prova sul campo!

Stay Tuned ✌️

Skywalk Cayenne 6 – Coming Soon!

In questi tempi bui di quarantena siamo tutti in attesa di uscire, proprio come il nuovo Skywalk Cayenne 6! Ebbene si, Skywalk sta per lanciare sul mercato la sesta generazione del Cayenne…Sarà all’altezza del suo predecessore?!

Il momento del Cayenne 6 si avvicina, ma per ora non sappiamo molto, le notizie che sono trapelate da casa Skywalk sono poche. Sappiamo solo che avrà 70 celle, un allungamento di 6,43 punti e i colori che possiamo vedere nelle foto.

Per il resto ci fidiamo di quanto dichiarato dalla casa madre; il Cayenne 6 rispetto al suo predecessore ha una minore pressione sui comandi, con una corsa leggermente maggiore,  che si traduce in confortevoli voli XC

Il temperamento è più tranquillo, specialmente in aria turbolenta, dalla casa dichiarano anche una maggiore stabilità, rendendo più semplice sfruttare appieno le sue prestazioni.

Il lancio sul mercato del nuovo Cayenne 6 è previsto in aprile 2020, ma data la situazione globale probabilmente subirà dei ritardi…

Comunque non disperatevi, per i più ansiosi è già possibile effettuare il pre-ordine presso mamma Skywalk!

Sarà quindi questa vela la punta di diamante della classe C?!

Al momento non possiamo dirlo, non vediamo l’ora di provarlo in volo per una recensione più completa e precisa…

Stay tuned! ✌️