Il volo libero nella “Fase 2” ai tempi del coronavirus

Tempi duri per il volo libero questi!

Dopo uno stop forzato di circa 2 mesi, l’entusiasmo del tanto atteso momento di staccare finalmente i piedi da terra viene spento da mille dubbi che spiccano il volo (beati loro!)

Alcuni giorni dopo l’uscita del famoso DCPM 26 aprile 2020, siamo forse riusciti ad avere le idee un pò più chiare.

Mi faccio una bella autocertificazione e vado a volare!

ALT! posso muovermi, in macchina, a piedi, in bici? Posso uscire dal comune oppure no? Ma l’assicurazione?

Ad oggi sappiamo che:

“L’attività sportiva e motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. A partire dal 4 maggio l’attività sportiva e motoria all’aperto sarà consentita non più solo in prossimità della propria abitazione. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti.
È obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. In ogni caso sono vietati gli assembramenti.
Al fine di svolgere l’attività motoria o sportiva di cui sopra, è consentito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività. Non è consentito svolgere attività motoria o sportiva fuori dalla propria Regione.”

Fin qui tutto chiaro, alleghiamo anche in calce il nuovo modello di autocertificazione.

Fresca fresca di giornata è la notizia che le polizze stipulate in convenzione da FIVL con Benacquista rispondono, le coperture sono efficaci e non è possibile che ci sia alcuna rivalsa collegata ai recenti provvedimenti integrativi di riapertura “COVID” (Fase 2).

FIVL ci tiene a precisare che se l’assicuratore sospendesse od anche solo limitasse la validità di una polizza, sarà FIVL stessa a comunicarlo immediatamente e tempestivamente a tutti i suoi Soci con ogni mezzo idoneo. 

Quindi tutto ok, posso andare a volare!

ALT!

Giornata di grandi novità!

AeCI si è pronunciata oggi 4 maggio 2020 con una nota esplicativa che alleghiamo per farvi approfondire, ma in buona sostanza afferma che posso andare a volare con autocertificazione dichiarando “sessioni di allenamento per atleta” allegando la tessera FAI.

Il mistero si infittisce…..rimaniamo ancora di attesa di altre entusiasmanti note esplicative!

L’ Aero Club d’Italia chiede all’ ENAC un Tavolo Tecnico urgente per la ripresa delle attività di volo

Si riporta l’articolo AeCI del 30\04\20 che tratta la ripresa voli in Italia, rimaniamo in attesa di novità.

Dopo mesi di blocco delle attività aeronautiche a causa dell’emergenza epidemiologica, l’AeCI ribadisce la necessità di riprendere, pur con tutte le cautele di sicurezza del caso, le attività del volo da diporto e sportivo (VDS) e dell’ aviazione generale (AG).

Il settore aeronautico non commerciale, conta al suo interno migliaia di operatori che necessitano di ripartire al più presto per non pregiudicare in modo irreversibile l’intero sistema.

Preoccupante la situazione in cui versano i settori del VDS e dell’AG, senza i quali non è possibile dare continuità alla parte istruzionale e didattica svolta dalle scuole.

L’Aero Club d’Italia, pur comprendendo lo stato di difficoltà in cui si trova il paese in questo periodo, ha chiesto un incontro urgente con i vertici dell’ENAC, al fine di istituire un Tavolo Tecnico per l’esame e l’elaborazione di provvedimenti che consentano una celere ripresa dl’intero sistema.